Curriculum

Con questi obiettivi, il curriculum prevede l’approfondimento dei seguenti ambiti culturali:

-    Matematica

-    Fisica

-    Economia

-    Elettromagnetismo e sue applicazioni

-    Elettronica

-    -    Comunicazioni elettriche

Inoltre, sono proposti orientamenti in aree specifiche dell’ingegneria elettronica, quali:

-    -    Circuiti e algoritmi per l’elaborazione dei segnali

-    Metodologie gestionali

-    Osservazione della terra

-    Sistemi di automazione e robotica

-    Sistemi elettronici per le telecomunicazioni

-    Sistemi elettronici per l’ambiente

-    Sistemi optoelettronici

-    Tecnologie elettroniche per i servizi sanitari e ospedalieri

-    Tecnologie elettroniche per le comunicazioni

-    Tecnologie elettroniche per l’elaborazione dell’informazione

-    Tecnologie realizzative dei sistemi elettronici

-    -    Teoria e applicazioni dell’elettromagnetismo

Più specificamente il curriculum prevede che:

- 100 crediti siano riservati allo svolgimento di attività formative di base, caratterizzanti, affini o integrative; fra queste lo studente può scegliere attività formative per un totale di almeno 10 crediti;

- i rimanenti 20 crediti siano riservati alla prova finale che consiste nella presentazione e discussione della tesi di laurea specialistica.

Non sono previste propedeuticità.

Gli insegnamenti prevedono lezioni ex cattedra ed esercitazioni di tipo numerico e/o pratico.

Gli esami consistono in prove scritte e/o orali.

Sono ammesse prove intermedie di verifica del profitto degli studenti secondo modalità e tempistica che verranno indicate all’inizio di ciascun ciclo di lezioni.